‘Buongiorno, è l’allevamento?  Quanto costa un cucciolo…’

Spesso è questo, all’incirca, quanto chiede per prima cosa chi chiama in allevamento cercando un cucciolo, nel nostro caso, Barboncino o Maltese che sia. Permettetemi di dire, è un pessimo approccio all’acquisto di un cane. Pone in evidenza che la cosa più importante sia il PREZZO, presupponendo di dover/poter pagare poco. Molto spesso, credendo di fare cosa saggia, si aggiunge ‘a me non interessa il Pedigree. Come dire, vendetemi pure un meticcio (bastardino) purchè costi poco ed assomigli ad un maltese o ad un barboncino. Quanto basta per far venire un attacco di bile al povero allevatore.

Cerchiamo allora di fare chiarezzaq:

Qualsiasi cucciolo acquistato in un allevamento ha un costo  superiore ai cuccioli di importazione, perlopiù provenienti dai paesi dell’Est.

I motivi sono diversi e tutti piuttosto importanti. Uno di questi è, ad esempio, che gli allevatori ‘allevano e selezionano’ la razza di cui sono competenti ed autorità in materia; cioè noi non acquistiamo cani per rivenderli, ma tutti i cuccioli nascono esclusivamente in allevamento dalle nostre fattrici. Ovviamente parlo di allevamenti riconosciuti dall’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana). Tutti i cuccioli nati in allevamento sono accompagnati da un documento rilasciato dall’ENCI che si chiama Pedigree e che certifica la razza del cucciolo acquistato riportando al suo interno tutta la ascendenza fino ai trisnonni. Questo significa anche che ogni cucciolo, crescendo, rispetterà i canoni dello Standard della propria razza, altra nota dolente del potenziale acquirente che molto spesso si raccomanda che il cane ‘resti di taglia piccola e non come tanti che poi diventano molto grandi’. Aggiungo ancora che in assenza del Pedigree nessun cane, per la legge italiana, può essere definito ‘di razza’ [D.Lgs 529/92]

Il Pedigree -  alcuni venditori di cuccioli affermano che il cucciolo ha un costo se il Pedigree non viene fornito ma che nel caso, con un costo aggiuntivo, può essere richiesto. Ho avuto già modo di scriverlo sulle pagine del Blog: fate attenzione, molto probabilmente vi si sta truffando! Le tariffe dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI) per il rilascio del Pedigree sono tutt’altro che proibitive. Poche decine di euro. Soprattutto, non è che lo si possa richiedere poi. Il Pedigree accompagna sempre ogni cucciolo perchè l’Allevatore deve inoltrare domanda all’Ente già alla nascita della cucciolata, presentando una dichiarazione che si chiama  ‘Denuncia di Monta e Nascita’ con tutti i dati di entrambi i genitori dei cuccioli, anch’essi regolarmente registrati e con il Pedigree. Se i genitori ne sono privi, lo saranno anche i figli.

Spero di aver fatto chiarezza su questi argomenti di cui spesso noi allevatori diamo spiegazione agli ignari acquirenti. Consideriamo anche che molto spesso i soggetti cosiddetti di ‘importazione’ non sempre vengono venduti alla giusta età e/o sanissimi. Ritrovarsi con un cucciolo malato di Gastroenterite virale o di Cimurro comporta poi delle spese mediche (veterinario, ricovero e cure) non indifferenti e la prognosi è, purtroppo, molto spesso infausta.